Coloro che hanno visitato questo posto, non hanno potuto fare a meno di ritornarci, chi viene qui per la prima volta non può fare a meno di ammirarlo.

Perché la nostra valle possiede un fascino speciale. Ti invitiamo a provarlo.

Albergo Ristorante Staffora

L’Albergo Ristorante Staffora è situato in alta Valle Staffora, a 550 m di altitudine, nell’incantevole paesello di Casanova Destra, frazione di Santa Margherita di Staffora, immerso nel verde delle montagne dell’Oltrepò Pavese, a pochi chilometri dal rinomato borgo di Varzi.

Casanova è raggiungibile facilmente, sia in auto che con i mezzi pubblici, con collegamenti automobilistici diretti con Milano, Voghera, Pavia. A soli 40 km si trovano le stazioni ferroviarie di Voghera e Tortona e i caselli autostradali (A7 Milano-Genova, A21 Torino-Piacenza-Brescia). Adatto a tutti grazie all’ottima cucina casalinga e ai comfort offerti, l’Albergo Staffora propone anche un pacchetto speciale alle persone nella terza età, che possono trascorrere brevi e lunghi periodi nella pace delle montagne dell’Oltrepò, con le stesse comodità che trovano a casa propria. L’albergo sorge nella parte alta del paese e gode di un panorama incantevole, sulla vallata del torrente Staffora e sulle alte montagne che separano l’Oltrepò Pavese dall’Emilia e dalla Liguria. Questa particolare posizione permette di godere di un fresco venticello proveniente dal mare e di particolari condizioni legate al clima e alla natura circostante. In pochi minuti a piedi è possibile raggiungere il centro del paese, dove si trovano l’ufficio postale, l’ambulatorio medico e farmaceutico, il centro sportivo, la chiesa parrocchiale, i negozi e la sede municipale.


Casanova e dintorni

Angela Volpini da bambina
Il santuario della Madonna del Bocco

Angela Volpini è conosciuta in Italia e nel mondo come la bambina a cui è apparsa per 80 volte la Madonna. L'evento, accadutole per la prima volta il 4 giugno 1947, avvenne nei campi vicino al suo paese.

Dopo di allora le apparizioni si ripeterono regolarmente il quarto giorno di ogni mese (con poche eccezioni) fino al 4 giugno del '56. La gente, che proveniva da ogni parte del mondo, affollava Casanova per assistere a queste estasi [fino a 300.000 persone]. Alcuni anni dopo, per ricordare questo evento, venne costruita una chiesa nel luogo dell’apparizione. L’edificio ecclesiastico, situato nel cuore del bosco, dove regna la pace e la serenità, è ancora oggi luogo di pellegrinaggio visitato da molti fedeli.

continua